travel-one

Narcisa: collezione di lampade in vetro e metallo ispirate al mito di Narciso

Si ispira al mito di Narciso la collezione di lampade NARCISA, disegnata da Filippo Mambretti di Mambrò Studio Design per Selene Illuminazione e presentate in anteprima ad Euroluce 2017, durante il Salone del Mobile di Milano.

In metallo e in vetro, la collezione è caratterizzata da un utilizzo alternativo della componente in vetro, che non si limita a rivestire un ruolo estetico e decorativo, ma che diviene un elemento strutturale, totalmente integrato all’interno della morfologia iconografica di questo modello.

Come Narciso si specchiava nelle acque del lago ammirando la propria bellezza, allo stesso modo la luce – (prodotta da un Led COB da 22W nelle sospensioni piccole e da 3 Led smd da 12W nella sospensione grande e nella lampada da tavolo) – si riflette sull’elemento in vetro piastra temperato, colato a mano, riverberandosi amplificata nello spazio circostante.

La collezione Narcisa si compone di due sospensioni e una lampada da tavolo, presentate nei colori: nero mat, bianco e madreperla.

La lampada da tavolo si caratterizza per l’originale cavo di alimentazione in tessuto che fuoriesce dalla parte superiore del diffusore, sorprendendo chi la guarda ed è dimmerabile.

Narcisa è una delle novità presentate da Selene Illuminazione in questo inizio di 2017, con la quale l’azienda di Marcon (VE) va integrare il processo di rinnovamento stilistico iniziato lo scorso anno in occasione della fiera Light & Build di Francoforte.

Nuove collezioni frutto della collaborazione con nuovi designer, in primis Filippo Mambretti, che interpretano la luce in modo diverso rispetto al passato, pur rimanendo saldamente fedeli alla tradizione vetraria veneziana e alla artigianalità della lavorazione dei  metalli, che da sempre rappresentano il cuore della produzione di Selene Illuminazione.


Filippo Mambretti

Filippo Mambretti è nato a Como il 21/02/1981. Inizia l’attività professionale per un breve periodo presso lo Studio Italo Rota, per poi collaborare con il Designer Francesco Murano, con lo studio MayDayDesign, e con lo studio elvetico SpheraDesign.

Nel 2008 fonda con due soci lo studio MakiStyle per cercare di creare una reale innovazione nel campo del design, della comunicazione e del progetto. Nel 2011, abbandonato lo studio, diventa socio dello studio svizzero SpheraDesign.

Docente e professionista nel campo del design di prodotto e della progettazione di interni, vincitore di innumerevoli premi di design tra cui Infiniti Design Contest 2011, Castelli Design Contest 2012 e Autoprogettazione 2.0.

Attualmente oltre a dedicarsi all’attività di docente presso la SSS_AA, la CSIA ed il Politecnico di Milano, dirige lo Studio di design Mambrò Design Studio con sede a Chiasso, attivo sia in Svizzera che in tutta Europa, grazie alla viva collaborazione con diverse realtà dell’industria del design del prodotto e della progettazione architetto.